Orchi

Gli orchi sono una razza nativa della parte settentrionale del continente di Odren. Sono una razza umanoide, più alti e muscolosi degli umani. Hanno una pelle che varia dal marrone scuro al verde, dentatura prominente, fronte sfuggente, naso largo, capelli scuri e lisci. Non sono un unico popolo e le loro tribù variano dai popoli cacciatori/pastori seminomadici delle steppe ai contadini/pescatori della costa. Il loro livello tecnologico è piuttosto basso, praticamente primitivo, cacciano ancora con arco e frecce ma il contatto con le nazioni ha facilitato la diffusione della polvere da sparo. Alcuni regni sono in via di modernizzazione e stanno sviluppando una loro industria. Dalle Nazioni sono visti come un popolo barbaro che deve essere civilizzato, ignorando il fatto che hanno una loro cultura per nulla barbara, con le loro leggi e il loro codice d’onore. Sono ben lontani dai selvaggi assetati di sangue che i benpensanti delle Nazioni credono che siano. Le nazioni degli orchi civilizzati si sono costituiti in un governo centrale, e hanno creato un esercito autonomo dotato di armi moderne. Recentemente, le nazioni civilizzate hanno deciso di isolare i soggetti più selvaggi e primitivi nella penisola più orientale del continente. Per garantirne il controllo, è stato costruito un vallo, costantemente sorvegliato. Nei confronti degli umani gli orchi civilizzati nutrono un misto di timore e di diffidenza, ma ne apprezzano la tecnologia e l’organizzazione. Per i clan selvaggi invece, la razza umana è debole, incapace di piegare di sopravvivere con le proprie sole forze e quindi costretta a sottomettersi alla tecnologia.

Orchi

Cronache di Antan Nicolausen